La vita è così a volte. Si passa di qua, si passa di là. Senso e contro-senso. Rotte in parallelo che alla faccia di ogni logica matematica si intersecano in un mare di riverberi. Un movimento involontario, colpo del vento, colpo delle onde. Rotte in parallelo che si allontanano e si riallineano alla loro distanza preordinata. Piegandosi alla rifrazione, un gioco di luce. E il sole imperturbato continua il suo percorso intorno alla Terra… o non era forse l’opposto?