Silhouette

Silhouette


In posizione, giustapposizione, accostamento di luce e d’ombra. Semplificazione e separazione. Che la silhouette cominci… (Opilio canestrinii).


Verde su verde

Verde su verde


Dopo la pioggia, verde su verde, godendo il sole d’autunno, io e lui, Phaneroptera nana.


Quando torna la pioggia…

Quando torna la pioggia…

Guardate che succede quando l’autunno riporta la pioggia. Poi ditemi voi se l’acqua non è fonte di vita!


Serendipità

Serendipità

Ho decine di migliaia di foto sul hard disk, alcune belle, alcune brutte, tutte che hanno un senso, tutte che mi trasmettono qualcosa, altrimenti non sarebbero lì occupando pixel preziosi in quella memoria esterna alla mia. Ma sono quelle venute “male”, gli errori, che mi trasmettono più emozioni. Ecco, come questa. Non l’ho scattata io. Almeno, ho premuto il bottone di scatto, quello sì. Ma poi la serendipità ha preso meccanismi e dinamiche per mano e li ha portati dove voleva lei. E può benissimo darsi che se avessi avuto padronanza sufficiente dei mezzi alla mia disposizione e un pizzico di fantasia in più, avrei provato anch’io per lo stesso esito. Pochi puntini e fili di luce che disegnano l’essenza di un essere minuto, niente di meno, niente di più, di ciò che occorre per far diventare perfettamente riconoscibile un dittero Chironomidae aggrappato ad un stelo d’erba, illuminato da un raggio di sole contro lo scuro del bosco.


Quando il confine fa la differenza

Quando il confine fa la differenza

Il fiume Sangro… quale è la differenza fra questi due scatti? Il confine. Quello fra il comune di Castel di Sangro dove il fiume fluisce imprigionato fra muri di cemento…

… e Scontrone, dove qualche anno fa un sindaco illuminato ha ridato al fiume la sua naturalità.

Una bella differenza, no?


Perché cammino?

Perché cammino?


Perché cammino? Perché esiste il sentiero, ovvio no?


Accontentarsi di poco?

Accontentarsi di poco?


Non si tratta di accontentarsi di poco, ma di sapere cogliere l’immensità.


Sole e rugiada

Sole e rugiada


Sole e rugiada, difficile sbagliare. Nulla di banale, nulla di scontato.


Rugiada di schiena

Rugiada di schiena


E’ ancora presto. Giù al fiume la rugiada mi bagna gli scarponi e i pantaloni mentre mi infilo fra le canne in cerco di tesori. Ed eccone uno, Agapanthia dahli, per augurarvi tutti un’ottima giornata.


Blatta di bosco

Blatta di bosco


Una piccola blatta di bosco, Ectobius vittiventris. Sarà pure vero che “ogni scarrafone è bello ‘a mamma soja”, ma tranquillo, sei bello pure a me che tua mamma non sono.