Burian è arrivato

Lo chiamano Burian, quel vento freddo dalle steppe siberiane che oggi prende a schiaffi le gemme di una primavera rimandata al mittente. Pazienza. Aspetteremo un altro po’. Nel frattempo, una “goccia di neve” rimasta intrappolata in un ricordo non-sciolto. (Galanthus nivalis)