Crocus ilvensis, amore viscerale

Crocus ilvensis, amore viscerale

Nel regno del vento rubacolori, sii tu la mia luce. Amore viscerale. Semplice. (Crocus ilvensis, Monte Perone, Isola d’Elba, 14-03-18)


Il sorriso sotto il Serapias

Il sorriso sotto il Serapias


Solo un fiore. Ma che ci frega! Tanto, mica siamo api, nemmeno farfalle! Allora, avrebbe un senso sentire il cuore che si ferma per un attimo trovandolo lì sulla terra pietrosa. Ma a noi, che serve? Che senso potrebbe mai avere sdraiarmi accanto ad esso con le pietruzze che mi sforacchiano il gomito? Così poco dignitoso. Ma meno male che l’ho fatto. Perché spuntando fra i sassi c’era pure un sorriso, un po’ salato e sbrindellato per il libeccio, ma era proprio quello che cercavo. Sarà il mio scudo contro le meschinità umane per i prossimi giorni (Serapias cfr. neglecta, Isola d’Elba, 13-03-2018).


Lo scalpitare degli scarponi

Lo scalpitare degli scarponi

Fagocitata dal lavoro, dagli impegni (belli o brutti che siano). Si cerca di fare la persona seria, ma è una battaglia persa. Un soffio di sole verso l’ora di pranzo, poi gli scarponi si mettono a scalpitare lì vicino alla porta e chi sa come è successo che i miei piedi ci si sono trovati dentro? Non è colpa mia, ma dei sentieri che fischiano e mi chiamano e mi tirano per le cinghie dello zaino. Sarà sempre così, finché gli occhi non si stancheranno a cercare nuovi orizzonti.


Burian è arrivato

Galanthus-nivalis-RC250216-S200

Burian è arrivato

Lo chiamano Burian, quel vento freddo dalle steppe siberiane che oggi prende a schiaffi le gemme di una primavera rimandata al mittente. Pazienza. Aspetteremo un altro po’. Nel frattempo, una “goccia di neve” rimasta intrappolata in un ricordo non-sciolto. (Galanthus nivalis)


Non ho nulla contro la pioggia

RC091016-S020

Non ho nulla contro la pioggia

Non ho proprio nulla contro la pioggia. Anzi. Meno male che c’è. Solo che la creatura selvatica che c’è in me mi dice che il modo più logico di passare una giornata così sarebbe di ritirarmi nella tana e farmi una bella dormita. Che sonno!


I primi fiori… Romulea rollii

PF220218-S022

I primi fiori… Romulea rollii

Quanto mi piacciono i primi fiori che escono così fuori dalla terra nuda. Visto che per la settimana prossima danno temperature massime di 2°C, forse avrebbe fatto meglio rimanere caldo caldo sotto terra. (Romulea rollii)


Un semplice fiore, Eranthis hyemalis

Eranthis-hyemalis-BSZ113-S020

Un semplice fiore, Eranthis hyemalis

Torno sempre lì, negli archivi, dove le ragnatele di kB si impadroniscono dei pixel lungo una via di fuga cromatica verso un mondo dove i piedi freddi non esistono più. Un semplice fiore, ma basta e avanza. Eranthis hyemalis, il piè di gallo… sarà freddo pure quello?


Bye bye today, thanks for having me…

CL190218-S071

Bye bye today, thanks for having me…

Bye bye today, thanks for having me… Ciao oggi, grazie per l’ospitalità…


Mi chiamavano l’Albetaia

CFYC06-C12

Mi chiamavano l’Albetaia

Un’alba di un’altra vita. Devo andare indietro ben dodici anni per trovarla… com’è possibile che passano così in fretta gli anni, mentre a volte un minuto può pesare un’eternità? Allora mi chiamavano l’Albetaia. Ogni giorno mi alzavo nel buio, un caffè amaro preso al volo, poi fuori in fretta nei primi chiarori per andare incontro al sole, correndo, correndo per arrivarci prima io. Era il mio momento, una prima colazione di energia fotonica per sciogliere i grovigli della quotidianità negli orizzonti di una savana mediterranea bistrattata. Tanti anni indietro, tante vite… E quante vite ancora da vivere? Chi lo sa. (Castelfusano, Lido di Ostia)


In bilico fra equilibri delicati

OSE510-D021

In bilico fra equilibri delicati

In bilico fra equilibri delicati ma non fragili. Le ali restano in attesa. (Oedemera nobilis)